PUNTOCONSULENZA

Via Risorgimento 1 - 10093 COLLEGNO (TO)

Codice fiscale: 11993440012- Partita IVA: 11993440012

CONTATTACI SUBITO
ALLO   011 7 800 500

© 2023 by STRATEGY CONSULTANT. Proudly created with Wix.com

puntoconsulenza. FATTURAZIONE ELETTRONICA . Il responsabile amministrativo . LA REGISTRAZIONE DEL REVERSE CHARGE. una tematica ora per tutti . Proposte operative.

February 19, 2019

 

 

 

 

 

Apriamo il discorso con il focus su un adempimento meramente contabile, prima confinato negli uffici dell'amministrazione delle imprese strutturate e presso gli studi professionali.

Mentre ora riguarderà tutti gli imprenditori che si sono dotati di un software di fatturazione elettronica in grado di completare la contabilità con le fatture emesse e ricevute con il CODICE DESTINATARIO   relativo dedicato.

 

Il riferimento normativo è  l’art. 17, c. 5 D.P.R. 633/1972

che  prescrive   l’integrazione della fattura ricevuta dal cessionario/committente con l'indicazione dell'aliquota e della relativa imposta e sua annotazione nel registro IVA a debito entro il mese di ricezione o anche successivamente, ma comunque entro 15 giorni dalla ricezione e con riferimento al relativo mese, 

 

ma come si fa ad integrare una fattura elettronica che per antonomasia non è modificabile?  di fatto provvedendo quindi ad una alterazione del documento originario in assenza di una prescrizione normativa che lo autorizzi?

 


1) Redazione di un nuovo documento .   sulla questione  la circolare dell'Agenzia delle Entrate 2.07.2018, n. 13/E ha dato una prima risposta, richiamando anche la precedente risoluzione 10.04.2017, n. 46/E: si propone la redazione di un nuovo “documento, da allegare al file della fattura in questione, contenente sia i dati necessari per l’integrazione sia gli estremi della stessa”.

Entrambi saranno posti in conservazione entro i termini di legge.

 

 

 
2)   Assosoftware propone invece semplicemente di riportare  sul registro IVA acquisti l’identificativo SdI (progressivo univoco) o il nome file XML o l'hash del file XML. Le soluzioni prospettate non prevedono la redazione di altri documenti, ritenuti da Assosoftware non necessari.  e consentirebbero il collegamento tra il documento e l'operazione in reverse charge, nella quale viene evidenziata l'IVA "virtuale"


3) Da ultima l’Agenzia delle Entrate con risposta a quesito ha suggerito la redazione di un nuovo documento xmlfattura riportante l’identificativo IVA dell’operatore che effettua l’integrazione, sia nel campo del cedente/prestatore che in quello del cessionario/committente. Tale documento contenente i riferimenti ex art. 17 - nonché i dati del fornitore, fattura originaria e numero - verrebbe quindi portato automaticamente in conservazione a norma.

 

 

Dichiarata la difficoltà nel identificare un sistema che possa conciliare semplicità , quindi riduzione delle probabilità di errore , che verrebbero poi ad inficiare la correttezza della dichiarazione fiscale IVA e LIPE.

Anche la proliferazione di documenti che non troverebbero una corrispondenza nella fatturazione del cedente /fornitore è un problema in casi di controllo .  

 

Sembra pertanto che la soluzione più snella sia quella di riportare i dati elettronici della fattura nei registri IVA , ove l'inversione contabile verrebbe registrata.  in tal modo la corrispondenza tra l'operazione di registrazione ed il documento xml sarebbe rispettato. al contrario la fattura "integrata" come l'abbiamo conosciuta sino al 31-12-2018 non esisterebbe più in conservazione.

 

Ci preoccupa molto che una tematica di questa complessità , sin'ora  non compresa da nessuno salvo gli addetti ai lavori ora coinvolga senza alcuna preparazione  tutti gli imprenditori assoggettati alla fatturazione elettronica,  i quali pensano  molte volte che con il mero ricevimento/scarico dei file xml fornitori , si sia ultimato il processo della fatturazione passiva.,   del tutto delegato a sistemi informatici  anche molto economici. 

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

TEAM PUNTOCONSULENZA !

January 19, 2019

1/4
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag