PUNTOCONSULENZA

Via Risorgimento 1 - 10093 COLLEGNO (TO)

Codice fiscale: 11993440012- Partita IVA: 11993440012

CONTATTACI SUBITO
ALLO   011 7 800 500

© 2023 by STRATEGY CONSULTANT. Proudly created with Wix.com

PUNTOCONSULENZA.IT . Il Responsabile Amministrativo. LE CAUSE OSTATIVE ALL'APPLICAZIONE DEL REGIME FORFETARIO 2019.

 

 

 

Riportiamo di seguito un estratto della circolare e lo commentiamo nel post audio 

 

Sono state riformulate le cause ostative all’applicazione del regime forfetario di cui alle lettere d) e d-bis) del comma 57 dell’articolo 1 della legge n. 190 del 2014.

Come riportato nella relazione illustrativa della legge di bilancio 2019, le modifiche rispondono alla

 

“duplice ratio di evitare artificiosi  frazionamenti delle attività d’impresa o di lavoro autonomo svolte o artificiose trasformazioni di attività di lavoro dipendente in attività di lavoro autonomo”.

 

In particolare, la lettera d) del comma 57, nell’attuale formulazione, dispone che non possono avvalersi del regime forfetario gli esercenti attività d’impresa, arti o professioni

che partecipano contemporaneamente all’esercizio dell’attività, a società di persone o associazioni o imprese familiari di cui all’articolo 5 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917 (d’ora in poi, TUIR),

ovvero

che controllano direttamente o indirettamente società a responsabilità limitata o associazioni in partecipazione, le quali esercitano attività economiche direttamente o indirettamente riconducibili a quelle svolte dagli esercenti attività d’impresa, arti e professioni.

 

La lettera d-bis)  comma 57 prevede che le persone fisiche, la cui attività sia esercitata prevalentemente nei confronti di datori di lavoro con i quali sono in corso rapporti di lavoro o erano in corso nei due precedenti periodi d’imposta ovvero nei confronti di soggetti agli stessi direttamente o indirettamente riconducibili, non possono avvalersi del regime agevolato. L’articolo 1-bis, comma 3, del decreto legge 14 dicembre 2018, n. 135, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 febbraio 2019, n. 12, ha ulteriormente modificato la formulazione della lettera d-bis) del comma 57, escludendo dall’ambito di applicazione della stessa i soggetti che iniziano una nuova attività dopo aver svolto il periodo di pratica obbligatorio per l’esercizio di arti o professioni.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

TEAM PUNTOCONSULENZA !

January 19, 2019

1/4
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload